csVF

LA NOSTRA VISIONE
Perché Middleware?

Nell'ultimo decennio le aziende hanno puntato sempre più sulle applicazioni pacchettizzate per trarre vantaggio dall'evoluzione della tecnologia, per ridurre il time-to-market e abbattere i costi di sviluppo delle soluzioni. Le soluzioni preconfezionate, però, impongono di adattare i processi aziendali alle funzionalità dei prodotti e, quando questo non è possibile, richiedono una grande quantità di continue personalizzazioni. Tale approccio ha prodotto silos applicativi nei quali le personalizzazioni, cablate nel codice applicativo, hanno reso problematica l'evoluzione delle stesse non garantendo l'agilità e la flessibilità necessaria all'evoluzione dei processi di business.
 In un contesto di sistemi informativi sempre più distribuiti e specializzati, l'integrazione è il fattore decisivo per mantenere efficiente ed efficace il sistema globale. L'adozione di tecnologie quali l'Enterprise Application Integration (EAI) e l'Enterprise Service Bus (ESB) sono in grado di determinare un approccio strutturato per minimizzare il proliferare delle connessioni punto-punto che rendono rapidamente ingestibile il sistema. Di conseguenza, l'infrastruttura di integrazione è diventata sempre più il cuore del sistema e attraverso la tecnologia di Business Process Management (BPM) ha iniziato ad essere il centro di accoglienza delle logiche di processo di business che, mediante l'uso di prodotti di designer evoluti, sono state spostate dai silos applicativi al middleware, garantendo una maggiore flessibilità e rapidità nello sviluppo. Del resto un processo di business, tipicamente, può essere immaginato come una mimica che coinvolge orizzontalmente sia vari silos applicativi ai quali chiede servizi elementari, sia molte persone dell'organizzazione, quindi, il livello di orchestrazione, per sua natura, è più funzionale che risieda sull'infrastruttura e quindi nel middleware piuttosto che essere cablato su ciascun silos applicativo. Infine attraverso i designer grafici che consentono di modellare rapidamente i processi di business si riesce ad agire ad un maggior livello di astrazione e più vicini ai protagonisti del business dell'azienda garantendo sia una maggiore aderenza tra le soluzioni informatiche e gli obiettivi delle organizzazioni che un ridotto "time-to-market". In questo contesto, la standardizzazione dei protocolli e delle interfacce, sta alimentando il paradigma della Services Oriented Architecture (SOA) che si prevede possa affermarsi come un nuovo modello di riferimento per le architetture IT, basato sulla orchestrazione di componenti di software modulari che possono venire invocate attraverso interfacce standard che le rendono indipendenti sia dalla piattaforma che dalla tecnologia di implementazione.

Perché la Business Process Analysis?

L'agilità e la flessibilità degli strumenti di Business Process Management abilitano la possibilità di modificare e rimodellare rapidamente i processi secondo le esigenze sempre mutevoli delle organizzazioni. Per garantire un'evoluzione nella direzione del miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia è fondamentale un continuo monitoraggio degli indicatori di prestazione del processo, sia in tempo reale che analizzandone i trend storici. A tale scopo tecnologie di monitoraggio quali la Business Activity Monitoring (BAM), la Business Process Analysis e la tecnologia di correlazione degli eventi (CEP – Complex Event Processing) consentono di innescare quel circolo virtuoso di progettazione, sviluppo, deployment e monitoraggio, la cui reiterazione costituisce il vero valore aggiunto per le aziende. L'analisi delle informazioni storiche è in grado di analizzare cosa è successo in passato e fornire adeguate strategie per il futuro. Elaborare un modello analitico/statistico, che consenta di correlare gli eventi in tempo reale con l'insieme dei dati storici, può determinare la capacità di individuare e cogliere in anticipo una possibile opportunità di business o evitare un potenziale problema garantendo una maggiore agilità e velocità di reazione delle organizzazioni (Predictive Business). La rivisitazione della Business Intelligence finalizzata al Predictive Business costituisce una grande opportunità di sviluppo competitivo per le aziende e richiede solide competenze specifiche per interpretare i complessi scenari di business dei nostri Clienti.

op
Meware s.r.l. - sede legale Largo Gibilmanna, 4 - 00146 Roma // P.IVA 10792021007 // tel. +39 06 5911669 // Fax +39 06 56561042 // mail info@meware.it